Bausola > Magazine > trasporto

Consegne (im)possibili: Falegnameria Giovinazzo

Caso studio
trasporto

Progettare, produrre, vendere e… consegnare. Ci occupiamo davvero di tutto, per assicurare ai nostri clienti un servizio completo, anche quando le consegne sono particolarmente complesse come quella per la Falegnameria Giovinazzo.

Un servizio davvero completo

In Bausola, oltre a progettare, produrre e vendere, ci occupiamo di un altro aspetto molto importante del percorso che porta uno dei nostri macchinari a essere utilizzato dai nostri clienti: la consegna.

Macchinari di dimensioni importanti, o comunque complessi, come i nostri, infatti, richiedono una consegna ad hoc, che segue una serie di test e collaudi che effettuiamo per essere sicuri di fornire ai clienti che si sono affidati a noi uno strumento subito pronto e funzionante al 100%.

Falegnameria Giovinazzo, storica azienda torinese

Anche consegnare un macchinario, quindi, può essere una vera e propria arte. Una delle consegne più “spettacolari” che abbiamo effettuato di recente riguarda la Falegnameria Giovinazzo.

Storica falegnameria torinese, attiva da oltre 25 anni e specializzata nella realizzazione di arredi per ambienti pubblici e privati e produzione di serramenti in legno e legno/alluminio ha la sua sede in un palazzo in via Baudi di Vesme, fra i quartieri torinesi di Borgo San Paolo e Pozzo Strada, in un’area che è sempre stata a forte vocazione industriale e manifatturiera.

I falegnami della Falegnameria Giovinazzo hanno ordinato un PROFIT H500 S.

Dopo i necessari controlli e collaudi, quindi, è arrivato il momento della  consegna. Una consegna così insolita che abbiamo deciso di raccontarla anche qui, nel nostro nuovo magazine.

Una location difficile da raggiungere

Come accennato poco fa, la Falegnameria Giovinazzo ha la sua sede in un palazzo, ma l’ingresso non affaccia sulla strada.

Abbiamo dovuto consegnare il nostro macchinario in un interno cortile, attraversando letteralmente l’androne del palazzo senza alcuna possibilità di “circumnavigarlo”, con in più anche la difficoltà extra di una rampa in salita con altezza ridotta.

Una gru da 28 metri e tanta inventiva: missione compiuta

Come ci siamo riusciti? Con quello che si potrebbe chiamare problem solving, o inventiva applicata a un problema da risolvere.

Prima di tutto, abbiamo fatto richiesta al Comune di Torino per l’occupazione di suolo pubblico un mese prima della data di consegna prevista: tempi ristretti per un’operazione di consegna tutt’altro che semplice.

Considerando che, nonostante l’esperienza, il nostro team di consegna non ce l’avrebbe fatta “a mani nude”, abbiamo utilizzato il lungo braccio meccanico da 28 metri di una gru caricata su un camion: prima per spingere il macchinario all’interno del portone, poi per trascinarlo nel cortile, infine per consegnarlo, senza un graffio, all’interno della falegnameria. 

Un’operazione complessa data la mole del macchinario (40 quintali), che ha richiesto 8 ore, ma portata a termine con successo.

Come in altre circostanze, cliente soddisfatto, noi di più: missione compiuta!

Ti è piaciuto questo contenuto?

Scrivici per avere altre informazioni!

Contattaci

About

Impianti e macchine
lavorazione legno e
materiali compositi

Assistenza e contatti

Contattaci

Corso G.B. Volpini, 103
14057 – Isola d’Asti (AT)

+39 0141 95 81 95
bausola@bausola.com

Termini e condizioni

Privacy Policy Cookie Policy

© 2022. Bausola — Tutti i diritti riservati. — P.Iva 01354810051

Brand & Web Design Cosmo.studio